Ecosteria Parco Santi Angeli: bontà della natura sul Montello - itTreviso

itTreviso

DOVE MANGIARE

Ecosteria Parco Santi Angeli: bontà della natura sul Montello

Ecosteria Santi Angeli

Oggi facciamo due chiacchiere con Gianluca Dargenio, proprietario dell’Ecosteria Parco Santi Angeli a Giavera del Montello. Un locale che fonda la propria proposta culinaria sulle bontà della natura.

Benvenuti all’Ecosteria

Ciao Gianluca, raccontaci: chi ha avuto il sogno di far nascere un luogo come l’Ecosteria e quando?

Il locale apre ad aprile 2015, l’ idea nasce concretamente circa un anno prima quando vengo a sapere che il locale qui a Santi Angeli é disponibile. Il mio pensiero iniziale era di abbinare ristorazione, natura ed arte. Quindi decido di creare, con l’aiuto di mia sorella e mio cognato, Ecosteria Parco Santi Angeli per la ristorazione e il Benicio Live Gigs (che è sempre parte degli stessi ambienti) per quel che erano musica live, eventi letterari eccetera.

Il nome del locale è molto evocativo e quando lo si raggiunge ci si accorge che si cala perfettamente nel contesto boschivo e tranquillo del Montello. C’è un motivo particolare per cui hai scelto proprio questo posto?

Questo posto mi attirava per la posizione geografica, una minima predisposizione ad ospitare concerti e per lo spazio esterno, inoltre il mio debole per ambienti vecchi e pregni di storia ha sicuramente giocato il suo ruolo… Qui infatti durante la seconda guerra mondiale furono uccisi dai tedeschi dei giovani del posto e tuttora c’é una targa commemorativa che si può leggere all’esterno del locale. Questo è un ambiente antifascista!

Ecosteria Pizza
Pizza bianca con melanzane, basilico viola marinato, pomodorini confit e pecorino (Fonte: Facebook)

L’etica è servita

Ci puoi dare una definizione quasi da manuale di cosa intendete per ecosteria?

Ecosteria è ovviamente un banale gioco di parole che vuole intendere il rapporto più “sostenibile” possibile tra la ristorazione e quel che la circonda. Questo è quel che cerco di fare in tutto, dai fornitori ai detersivi, al recupero acqua piovana per il giardino, ai rifiuti e via discorrendo.

I piatti che proponete all’Ecosteria Parco Santi Angeli sono tutti privi di prodotti animali e in parte anche privi di derivati animali, dunque si adattano a chi segue uno stile di vita vegetariano o vegano. Perché avete intrapreso proprio questa strada? Pensate sia stato più difficile far crescere un luogo con questa specifica impronta del menù rispetto ad un ristorante che propone di tutto?

Io sono stato strettamente vegano per 13 anni; adesso è qualche anno che ho reinserito occasionalmente derivati e pesce, quindi semplicemente per me il mio locale non potrebbe essere altrimenti. Il punto non è cosa si propone ma la qualità di quel che si propone, quindi una persona onnivora che viene a mangiar la pizza qui lo fa perché non la troverà altrove, pur non offrendo io salumi e pomodorini tutto l’anno. Ovvio che il bacino d’utenza è più limitato in senso assoluto ma al contrario è più facile che chi ha occhi per vedere noti Ecosteria!

Ecosteria Thai Noodles
Thai noodles con tofu, funghi shiitake, anacardi e verdure d’inverno (Foto: Facebook)

In poche parole la persona che nel 2021 va ancora fiera di abbuffarsi di carne e ci fa anche dell’umorismo non è veramente il cliente a cui ambisco. Allo stesso tempo non provo interesse per i salutisti a cui va bene mangiare qualsiasi cosa purché (secondo loro) sana. Concludendo, mi piace che la gente torni, onnivori e vegani indistintamente, perché si è trovata bene e non perché non ha alternative. Che si faccia carne, pesce o vegetariano, ciò che conta è l’etica con cui lo si fa; vegano per esempio non è sinonimo di sano. Qui però entriamo in discorsi che richiedono tempo e discussione.

Il piatti dell’Ecosteria Parco Santi Angeli

Ci puoi fare qualche esempio di che cosa si può mangiare all’interno del vostro ristorante? Quali sono i piatti più apprezzati dai vostri clienti?

Il locale nasce come pizzeria e la pizza è anche il prodotto principe; solo dopo la clientela ha portato Ecosteria a diventare un ristorante. I piatti van tutti in egual misura.

Ecosteria Tempeh
Tempeh in crosta di cacao su salsa ai frutti di bosco e verdurine glassate (Foto: Facebook)

Spesso una dieta vegetariana o vegana, o comunque biologica, si sposa con un interesse ambientale più ampio. C’è un messaggio che intendete lasciare ai vostri clienti con la vostra attività o non avete particolare interesse a “educare” il consumatore vostro cliente a certe tematiche molto attuali?

Come dicevo prima, il problema non è mangiar carne e pesce ma la consapevolezza, il mangiar sano dovrebbe essere la base, non una scelta. Il biologico (il vero biologico) dovrebbe essere la norma, non un’opzione. Questo si raggiunge tramite la cultura di base della popolazione e tanti altri concetti ecumenici.

Ecosteria Parco Santi Angeli: bontà della natura sul Montello ultima modifica: 2021-03-08T08:30:00+01:00 da Giorgia Favero

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Doati Marco

Ecosteria ma di cosa si tratta? Ce lo spiega Giorgia😋

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x