itTreviso

ARTE COSA VEDERE

Asolo si fa virtuale: alla scoperta dei percorsi in realtà aumentata

Asolo Realtà Aumentata

Con la ripartenza di fine aprile, Asolo ha annunciato importanti conferme e interessanti novità a proposito della sua offerta di visita. Oltre a un ricco calendario di passeggiate guidate nel centro storico e nei siti monumentali asolani, sono stati inaugurati anche due percorsi di visita per scoprire il borgo con la realtà aumentata.

La ripartenza culturale di Asolo

Asolo intende ripartire con un’ampia offerta di incontri e passeggiate, tutte pensate e organizzate nel rispetto delle misure anti contagio. Sarà dunque (e lo è già!) una ripartenza all’insegna della cultura e della sicurezza. Il sabato e la domenica riaprono al pubblico Museo Civico, Torre Civica del Castello e Rocca, che l’estate scorsa erano stati oggetto di grande interesse da parte del pubblico – per la prima volta – soprattutto italiano. Segno che la pandemia ci ha insegnato – e un po’ obbligato – ad andare a curiosare nelle bellezze dietro casa. Ogni mese il Museo Civico e l’Ufficio Turistico propongono ai visitatori: passeggiata alla scoperta della Asolo Medievale, della Urbs Picta, dei colori del tramonto dalla Rocca, del Museo Civico, dei dintorni naturalistici, delle trincee di San Martino, del giardino di Villa Freya e del centro storico. Calendario completo qui; la prenotazione è obbligatoria per tutte le attività.

Museo Asolo Realtà Aumentata
Il flyer che dà inizio alla caccia al tesoro all’interno del Museo civico di Asolo (Foto: Giorgia Favero)

La Asolo nascosta in realtà aumentata

La grande novità tuttavia sono i due percorsi in realtà aumentata accessibili a tutti i visitatori dotati di smartphone. In esterna, ovvero passeggiando per il centro storico, gli interessati possono cimentarsi con Asolo Nascosta. Si tratta di un percorso geolocalizzato che permette a chi viene in visita di scoprire i palazzi del borgo attraverso la loro storia e le fotografie degli interni e dei giardini. Tante dimore storiche e palazzi del borgo sono privati e dunque chiusi al pubblico. Per questo l’amministrazione ha voluto dotare qualsiasi visitatore di uno strumento per “spiare” ciò che si cela dietro le facciate asolane. Inoltre si tratta di un’iniziativa dedicata anche a chi ha già visitato Asolo e vuole scoprirne – appunto – i segreti più nascosti… può rivelare sorprese per gli stessi asolani! Per utilizzarla è sufficiente scaricare la App Chora, registrarsi e attivare la geolocalizzazione. Si può anche giocare a un quiz!

Il Museo in realtà aumentata

Il secondo percorso di visita invece si sviluppa interamente all’interno del Museo. Si tratta di una vera e propria caccia al tesoro con tanto di premi finali! Viaggio nel tempo: un’avventura dalla preistoria ai giorni nostri accompagna il visitatore armato di smartphone di sala in sala e con una serie di enigmi lo conduce in un viaggio attraverso la storia. Sarà sufficiente scaricare la app Mediar dal proprio dispositivo e inquadrare l’indizio fornito dalla biglietteria per iniziare a giocare! L’attività è pensata soprattutto per le famiglie, ma è adatta anche per chi non si sottrae alla possibilità di godere di modalità di visita in museo diverse dal consueto.

Asolo si fa virtuale: alla scoperta dei percorsi in realtà aumentata ultima modifica: 2021-05-12T08:57:07+02:00 da Giorgia Favero

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Interessante!

¡Qué bello paisaje!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x