CULTURA INTERVISTE PERSONAGGI

Lovat, sinomino di libri, musica e cultura

Lovat

Lovat, un cognome che a Treviso è sinonimo di libri e di cultura.  Chiamare libreria lo spazio di Villorba è riduttivo, si tratta di un vero e proprio centro di aggregazione culturale, con spazio, oltre che per il cartaceo, anche per i bimbi, la musica, la ristorazione ed una sala convegni. Il responsabile è Nicolò Lovat, nato ad Ivrea nel 1987 e cresciuto nella Marca; dopo il diploma di liceo scientifico, ha frequentato la scuola librai italiani di Orvieto, dei corsi di formazione in gestione della libraria a Venezia e Milano e, dal 2008, ha iniziato ad inserirsi nell’attività di famiglia, rappresentando la terza generazioni di librai, dopo il padre ed il nonno Adamo, che fondò l’allora Centro Biblioteche nel 1988.

Nicolò Lovat, quali sono le difficoltà di gestire uno spazio così ampio e variegato?

Le problematiche nel gestire questo spazio, come quelle di qualsiasi libreria al giorno d’oggi, non sono affatto poche. Dobbiamo quotidianamente confrontarci con un mercato non certo florido, con un prodotto estremamente concorrenziale, il desiderato bestseller che trovate nella mia libreria è perfettamente identico a quello che potete trovare presso qualsiasi rivenditore di libri e con una marginalità del prodotto molto bassa. A questo si aggiungono, come in ogni attività commerciale, i costi fissi, che ovviamente crescono esponenzialmente con grandi superfici come la nostra. Ne consegue che l’unico motivo che può tenerci in piedi è una continua voglia di proporre un’offerta culturale che va ben oltre l’oggetto libro in sé, senza minimamente tralasciare la preparazione e professionalità in campo letterario.

I libri di Lovat

Il libro, al centro del mondo della famiglia Lovat

Siamo tra i paesi dove si spende di meno per la lettura, colpa della “solita” internet, dei costi o del tempo che manca?

Riguardo al mondo della lettura, secondo me dobbiamo sfatare diversi luoghi comuni: inizialmente quello del costo, un libro nuovissimo costa sì parecchio, ma vi sono ormai tantissime edizioni economiche, offerte, e soprattutto posti dove fanno di tutto per farti leggere gratis (biblioteche), quindi non può essere un pretesto per giustificare i terrificanti indici di lettura che abbiamo nel nostro paese. Anche il tempo che manca, purtroppo è una scusa che usiamo spesso senza pensarci.

Molte volte il tempo c’è, solo che lo utilizziamo male e sommato alla non confidenza con il libro, facciamo in modo che vada a favore di tecnologie molto più accattivanti, ma non per questo ugualmente formative. Secondo il mio parere, il motivo principale per il quale si spende troppo poco in lettura è da individuare in quanto poco, e male, è stato fatto per promuoverla a livello istituzionale. Per troppi anni, l’investimento culturale è sempre stato in secondo o terzo piano, e nel lungo termine si sono visti i risultati.

A proposito di crisi, per quanto riguarda la musica, anche da da voi c’è la tendenza ad un diminuzione degli spazi per i cd e ad un revival del vinile?

Nicolò Lovat

Un’immagine del libraio Nicolò Lovat

Dal 2012 abbiamo inaugurato una partnership all’interno del nostro punto vendita di Villorba con un negozio, che si occupa prevalentemente di musica e fumetti, il Moving Records&Co. Come confermato dal titolare, Pierpaolo Lamanna, vi è un ‘forte’ ritorno al vinile, dovuto sia alla qualità del suono, ma soprattutto alla bellezza dell’oggetto in sé. Indicativamente possiamo quantificare un mercato quasi alla pari (60 % cd e 40 vinile), dove però il supporto analogico sta continuando a crescere a discapito del cd.

Infine, è possibile avere qualche anticipazione sugli eventi che organizzate nell’apposito spazio e qualche nome sui prossimi ospiti?

Riguardo agli eventi abbiamo un calendario fittissimo di presentazioni ed attività, circa 3-4 a settimana. Ma quelli ai quali forse teniamo di più sono gli incontri fissi di CartaStraccia, la libreria nella libreria solo per i bambini, dedicati ai piccoli curiosi. Gli autori in arrivo sono talmente tanti che mi è difficile far qualche nome in particolare, per tutti gli aggiornamenti e proposte  consiglio di tenere sott’occhio i nostri canali social ed il sito.

Gigi Fincato

Autore: Gigi Fincato

Veneziano, giornalista professionista e dj. Ha lavorato per anni nell’emittenza radio-televisiva locale, come speaker a radio Venezia e a radio Base Popolare Network, e come redattore delle tv Antenna Tre di Treviso, Diffusione Europea di Padova e del quotidiano Il Gazzettino di Venezia. Attualmente si occupa di formazione professionale per la scuola Buzzati dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto e scrive per alcune testate online.

Lovat, sinomino di libri, musica e cultura ultima modifica: 2019-04-26T16:20:39+02:00 da Gigi Fincato

Commenti

To Top